La Parola della Domenica... V DI QUARESIMA (Anno A)

 .............A cura di don Nicola Caputo

Carissimi Amici , il Vangelo di domenica di oggi ci racconta l’episodio della risurrezione di Lazzaro. Nel percorso quaresimale è l’ultimo dei “segni”, il più prodigioso compiuto da Gesù. Domenica scorsa Cristo ha guarito il cieco nato manifestandosi come “luce del mondo”. Nrl dialogo con la Samaritana, acqua che "disseta" e ci dona la Vita eterna. In questa domenica il tema è la vita. Cristo si esprime come se la morte fosse un sonno: non è l’ultima parola sulla vita dell’uomo. Il Signore fa la più alta rivelazione di Se stesso: Lui è la vita e la risurrezione. E lo è anche per chi è fisicamente morto, se in Lui ha creduto.Come nell’episodio di domenica scorsa del cieco, tutto è finalizzato alla fede, all’incontro con il Figlio di Dio, alla gloria di Dio. Davanti alla tomba di Lazzaro Gesù grida a gran voce: “Vieni fuori!”. E l’amico esce. Questo grido del Signore è rivolto a ogni uomo, anche a noi: tutti siamo segnati dalla morte. Prepariamoci alla Pasqua,  ormai vicina, guardando al Risorto che continuamente ci dona la vita, e ad essa da senso e compimento. Passi al più presto questo tempo di prova, affinché posdiamo udire la vice del Signore che ci comanda di uscire dalle tombe che noi ci creiamo e tornare a vivere nella sua grazia.

Santa domenica 

 

 

.

 

Scarica il foglietto della Messa  >

(Immaginei: http://www.lachiesa.it/)

  

Ascolta il Vangelo >    


  


        Clicca qui per la liturgia completa
  

  

    Clicca qui per aprire l'archivio de "La Parola Della Domenica"