La Parola della Domenica... VI DEL TEMPO ORDINARIO (Anno A)

 .............A cura di don Nicola Caputo

Carissimi Amici, il Vangelo di questa domenica ci aiuta a capire che l’ideale religioso degli Ebrei devoti consisteva nell’osservare la legge, attraverso la quale si realizzava la volontà di Dio. Meditare, adempiere la legge, era per l’Israelita la sua “eredità”, “una lampada per i suoi passi”, suo “rifugio”, la sua “pace”. In questo contesto si presenta Gesù, pienezza della legge: Egli è la parola definitiva del Padre. Gesù è la pienezza di ogni parola che esce dalla bocca di Dio: “Perché Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito... perché il mondo si salvi per mezzo di lui”. Il cristiano è prima di tutto il discepolo di Gesù, non colui che adempie la legge. I farisei erano ossessionati dalla realizzazione letterale e minuziosa della legge; ma ne avevano completamente perso lo spirito. È il risco che corriamo anche noi oggi. Allora chiediamoci: quali valori oggi viviamo? Quanto influisce il Vangelo nelle nostre scelte di vita?

Santa domenica.

 

Scarica il foglietto della Messa  >

(Immaginei: http://www.lachiesa.it/)

  

Ascolta il Vangelo >    


  


        Clicca qui per la liturgia completa
  

  

    Clicca qui per aprire l'archivio de "La Parola Della Domenica"