Comunicazioni

Prosegue l'attività dei volontari alla mensa "Casa Francesco"....di A. Bufano GM 14/6/2020

Canosa. Mitigata, non conclusa, l'emergenza, non finisce l'impegno e l'attività dei volontari della mensa di solidarietà "Casa Francesco", che continua regolarmente e puntuale. Più di prima.

Ricordiamo che la "mensa della solidarietà" nasce per iniziativa delle comunità parrocchiali di Canosa e porta il nome di Papa Francesco, del quale mette in pratica i suoi continui appelli alla solidarietà e ad essere vicini ai bisogni più elementari della gente. Canosa può contare sulle attività che svolgono le Caritas parrocchiali, le quali, oramai da diversi anni, si occupano dei poveri che abitano all'interno del perimetro parrocchiale, o comunque, a tutti coloro che in città vivono condizioni di bisogno; in aggiunta "Casa Francesco" offre ogni sera, oramai da cinque anni, il pasto caldo a tutti coloro che lo chiedono, senza alcuna distinzione tra immigrati e canosini....Continua a leggere 

RIPARTIAMO DA… di Mons. Felice Bacco

Dichiarata la fine dell’emergenza nel nostro Paese, tornati ad una relativa normalità nelle nostre azioni quotidiane, pur non dimenticando che il “nemico” continua a circolare, molte realtà associative, economiche e culturali, hanno creato momenti di riflessione e dibattito al loro interno, per stabilire come ripartire con maggiore efficacia, anche alla luce dell’esperienza fatta nel tempo del lockdown. Da ogni esperienza, anche dalle più dolorose, si possono ricevere insegnamenti e maturare indicazioni per rendere più efficace il proprio impegno, in vista degli obiettivi che, a tutti i livelli, si intendono riprendere, correggere, perché possano essere raggiunti...(continua a leggere)

L'epidemia, i timori e l'invocazione di Padre Losito...di mons. Felice Bacco

Mentre aspettiamo che la pandemia sia definitivamente superata, senza minimizzare o ignorare le precauzioni che ci vengono continuamente raccomandate affinchè si possa guardare al futuro con rinnovata e consapevole fiducia, desidero rendervi partecipi di alcuni pensieri, preoccupazioni e stati d’animo, che hanno abitato la mia mente in questi mesi e che hanno lasciato nel mio animo tracce incancellabili. Sono sicuro che ciascuno di noi continuerà a custodire nel segreto del proprio cuore, le difficoltà e le ansie, le preghiere e le invocazioni rivolte a Dio per il bene proprio e delle persone alle quali vogliamo bene.  Confesso che anch’io ho avuto momenti di timore per me e per le tante persone che conosco e per le quali ero preoccupato. ...continua a leggere 

Benedetta la nuova edicola votiva Dedicata alla Patrona Maria SS della Fonte

A conclusione di maggio, tradizionalmente il mese dedicato alla Madonna, a Canosa di Puglia(BT) è stata inaugurata una nuova edicola votiva a devozione della Patrona Maria SS della Fonte. Alle ore 17,00 odierne, don Nicola Caputo, vice parroco della Cattedrale di San Sabino ha benedetto l'edicola di famiglia ubicata in vico Nicola Nicolini, al termine dei lavori di installazione e posa dei marmi decorativi. La nicchia illuminata a led ha le seguenti dimensioni: altezza cm 84; larghezza 43 cm e profondità cm 22. L'Icona di Maria SS della Fonte è riprodotta su una tavola di legno,all'interno della nicchia, in riferimento all'originale di stile bizantina, proveniente dall'Oriente come la descrive nel '700 il Prevosto Tortora:« I canosini (La) salutano con venerazione come quelli che ricorrono a lei nelle loro difficoltà, eccezionalmente da Dio, per intercessione di Maria invocata e venerata in quella Icona così antica, ottengono grazie… ed elevano pubbliche preghiere recando in processione l'immagine della SS. Vergine chiamata della Fonte»...continua a leggere